Il valore di viscosità è molto importante per poter determinare se l'olio è adatto alle condizioni di lavoro: oli con un elevato valore di viscosità sono adatti per l'uso estivo, mentre oli con ridotti valori di viscosità sono adatti a un uso invernale. Gli oli multigradi hanno la capacità di autoregolarsi e il loro arco d'utilizzo viene descritto da due numeri: la viscosità a freddo e quella a caldo. Leuco S.p.A. consiglia nelle sue pompe l’utilizzo di oli multigrado SAE 10W-40.

Il codice degli oli multigrado è costituito da due numeri con un'interposizione di un "W", dove il primo numero determina il valore in condizione di temperature rigide, mentre il secondo determina il valore in condizione di temperature elevate. Gli oli multigrado favoriscono le partenze a freddo: fluidità alle basse temperature; ciò facilita le partenze a freddo e garantisce un velo lubrificante anche nelle fasi critiche di avviamento della pompa.

Come massima temperatura a caldo si fa riferimento a 100°C . Questa temperatura, scelta originariamente come rappresentativa delle temperature dell'olio, è tuttora valida per definire le gradazioni SAE; tuttavia bisogna tener presente che, con il progredire della tecnica motoristica, attualmente le temperature dell'olio può raggiungere valori sensibilmente superiori (fino ed oltre 150°C).

Le pompe HAWK possono utilizzare indifferentemente oli di origine minerale che oli sintetici.




Scarica "Scelta dell'olio"

Le pompe a pistoni ad alta pressione HAWK sono pompe volumetriche. I parametri principali per la scelta di una pompa HAWK sono la portata, la pressione, la velocità di rotazione e la potenza assorbita.

  • La portata viene espressa in litri al minuto ed è direttamente proporzionale alla velocità di rotazione.
  • La velocità di rotazione è espressa in giri al minuto
  • La pressione viene espressa in bar ed è la massima per cui la pompa è stata progettata.
  • La potenza assorbita è indicata in kW e rappresenta l’assorbimento per ottenere le prestazioni massime di portata e pressione indicate.

 

Tra le pompe HAWK propone:

  • Pompe Standard, adatte alla maggioranza delle applicazioni dove è richiesto di pompare acqua pulita dolce o miscelata in basse percentuali con detergenti di uso comune e sino alla temperatura di 65 °C.
  • Pompe Testata Inox Aisi 316l, adatte per applicazioni nel campo dell’osmosi inversa, dell’industria alimentare, chimica e farmaceutica e applicazioni che utilizzano acqua marina.
  • Pompe Car Wash, con pacco guarnizioni speciale studiato per settore car wash per una maggiore durata delle guarnizioni, bassa manutenzione e un funzionamento continuo e affidabile dell’impianto di lavaggio. Testata nichelata anti-corrosione per una maggiore protezione anche negli ambienti più aggressivi.
  • Pompe Ht, con pacco guarnizione speciale studiato per il settore alimentare e per tutte le applicazioni fino a 85°C per prevenire i comuni inconvenienti causati dall’uso dell’acqua calda. Testata nichelata anti-corrosione per una maggiore protezione anche negli ambienti più aggressivi.
  • Pompe Atex, pompe certificate Atex, categoria II 2G c T135°C (T4) che possono essere incorporate in apparecchiature operanti in ambienti potenzialmente esplosivi.

Scopri come scegliere la pompa più adatta a te. Scarica il pdf!




Scarica "Scelta della Pompa"

Scarica il pdf e scopri le formule per calcolare il numero di giri necessari per ottenere la portata, per la portata corretta dell’ugello, per la pressione massima della pompa a pistoni e molto altro!




Scarica "Formule di aiuto"

Le pompe HAWK sono fornite complete di olio di primo riempimento e con tappo da viaggio per prevenire la fuoriuscita dell’olio durante il trasporto. Prima dell’avviamento della pompa occorrerà procedere alla sostituzione del tappo da viaggio con quello con asta. È indispensabile collegare la pompa a pistoni a un serbatoio o alla rete idrica tramite una condotta. Una valvola a sfera può essere utile in fase di manutenzione. È consigliabile installare un filtro adeguatamente dimensionato per evitare che impurità siano fatte passare all’interno della pompa e possano causare il bloccaggio delle valvole automatiche, intasamento dell’ugello, graffi dei pistoni o comunque usurare precocemente il sistema. Per evitare che vi siano pressioni negative in ingresso alla pompa, può essere necessario installare una pompa ausiliaria. La pompa può essere alimentata in pressione direttamente dalla rete idrica con una pressione max di 10 bar. Nel caso la pompa aspiri da un serbatoio, il livello dell’acqua dovrà preferibilmente essere al di sopra della pompa (pompa sotto battente) o allo stesso livello. Per monitorare la pressione di alimentazione è consigliabile installare sulla condotta di alimentazione un manometro. Azionando la pompa a pistoni applicando una coppia all’albero mediante un motore elettrico, endotermico, idraulico, pulegge, è possibile pompare il fluido verso l’uscita della pompa. Se l’albero ruota alla velocità di targa, si avrà un flusso in uscita pari alla portata di targa della pompa. Variando il numero di giri, varia la portata in proporzione. Siccome fintanto che la pompa è in moto, vi è sempre una portata in uscita è opportuno installare una valvola con by-pass che manda la portata all’ugello se la pistola è aperta o in scarico se chiusa. Per tarare la pressione di esercizio del sistema è opportuno dimensionare l’ugello in base alla portata disponibile ed è consigliabile l’istallazione di un manometro per monitorare tale pressione. In certi circuiti è opportuno installare uno smorzatore di pressione allo scopo di regolarizzare la pressione all’ugello. Di norma uno smorzatore può essere impiegato maggiormente, dove vi sono pompe di tipo duplex o nel caso del fenomeno dell’effetto martello dovuto a tubazioni di mandata lunghe. Per evitare pericolose sovra pressioni del circuito dovute ad anomalie imprevedibili, è necessario installare una valvola di sicurezza che in caso d’intervento apre il circuito in pressione e scarica tramite la tubazione. Le tubazioni e sono a pressione 0 o pari alla pressione di alimentazione.

Scarica il pdf e scopri lo schema di funzionamento della pompa a pistoni!




Scarica "Informazioni sull'installazione"

  • Non azionare la pompa a secco. Aprire la valvola di aspirazione per garantire l’alimentazione dell’acqua alla pompa.
  • Alimentare sempre la pompa con una pressione positiva, facendo attenzione alla temperatura di funzionamento della pompa e dell’acqua in ingresso. Temperature superiori ai 65°C sono ammissibili, con versioni HT, previo osservare alcune indicazioni riportate nelle specifiche. 
  • Evitare sistemi a ciclo chiuso in particolare con alte temperature del liquido pompato, alte pressioni o gradi portate.
  • È consigliato installare un manometro sul circuito di alimentazione per monitorare la pressione di alimentazione.

 

Per scoprire di più sulla sezione del circuito di alimentazione, sulla pressione in ingresso, sugli accessori di aspirazione e sul bypass di ingresso, scarica ora il pdf!




Scarica "Informazioni sul tipo di alimentazione"